Governance - Codice Etico

Codice etico e Sistema disciplinare

Modello di organizzazione, gestione e controllo

DECRETO LEGISLATIVO 8 giugno 2001, n. 231 (in Gazz. Uff., 19 giugno, n. 140)

Generalità

Il Codice Etico adottato dalla Società Athena Costruzioni S.r.l.s. è un insieme di principi e di regole la cui osservanza è di fondamentale importanza per in buon funzionamento dell’azienda.

Esso rappresentata in forma scritta i doveri e i diritti fondamentali attraverso cui l’azienda:

  • Chiarisce le proprie responsabilità etiche e sociali nei confronti di diversi portatori di interessi, quali ad esempio: quotisti, collaboratori, dipendenti, fornitori e clienti.

  • Ricerca forme di bilanciamento e punti di equilibrio tra le figure sopra esposte, rispetto le legittime aspettative.

L’adozione del Codice Etico è volto a promuovere un elevato livello di professionalità e a vietare quei comportamenti che si pongono non solo in contrasto con le normative, di volta in volta rilevanti, ma anche con i valori che l’azienda intende promuovere attraverso il suo operato.

Di conseguenza a quanto scritto il comportamento individuale e collettivo deve perciò essere in sintonia con le politiche aziendali e deve tradursi completamente in responsabilità sociale, collaborazione ed al rispetto della normativa vigente, seguendo le indicazioni contenute nel presente scritto.

 

I Destinatari

Il Codice Etico è diretto a tutti coloro che instaurano con l’azienda relazioni dirette o indirette, in maniera stabile o temporanea o comunque operano per conseguire fini aziendali.

Essi verranno di seguito indicati con il termine “destinatari”.

Tutti i destinatari sono tenuti a conoscere il Codice Etico e a contribuire alla sua attuazione ed al suo miglioramento.

 

Principi etici generali e missioni dell’azienda

I principi si cui si basa il Codice Etico sono i seguenti: 

  • Comportamento dell’azienda e dei suoi diversi interlocutori eticamente coretto e conforme alle leggi vigenti;

  • Lealtà dei dipendenti e collaboratori nei confronti dell’azienda;

  • Correttezza, cortesia e rispetto nei rapporti tra i colleghi;

  • Professionalità e diligenza;

  • Rispetto dell’ambiente e della salute dei dipendenti e dei collaboratori.

Mentre gli standard etici di comportamento che l’Azienda intende perseguire sono i seguenti:

  • Equità ed uguaglianza nel trattamento e nel riconoscimento del valore delle risorse umane.

  • Diligenza, trasparenza, onestà, riservatezza e imparzialità.

  • Tutela della persona e dell’ambiente.

 

Norme e standard di comportamento. Criteri guida nelle politiche verso i destinatari

  • Imparzialità: offrire opportunità di lavoro a tutti i dipendenti rispetto alle qualifiche professionali. Senza alcuna discriminazione basata su: etnia, religione, nazionalità, sesso, età, condizioni fisiche e sociali;

  • Ambiente di lavoro: garantire che nelle relazioni di lavoro non venga dato luogo a iniziative che creino un ambiente di lavoro intimidatorio, ostile o di isolamento.

  • Sviluppo: sviluppare le capacità e le competenze di ciascun dipendente con attività di formazione e aggiornamento;

  • Valore risorse: garantire un trattamento equo basato su criteri di merito e competenza;

  • Privacy: proteggere le informazioni relative ai dipendenti e ai collaboratori per evitare un uso improprio di queste informazioni.

I destinatari si impegnano ad osservare:

  • Responsabilità: fornire la prestazione contrattualizzata coerentemente e con responsabilità, senza delegare ad altri dipendenti il compimento o l’adozione di decisione di propria spettanza;

  • Diligenza: rispettare l’orario di lavoro, salvo giustificato motivo;

  • Rispetto: adottare un comportamento adeguato, rispettoso e sensibile nei confronti degli altri;

  • Clima aziendale: contribuire alla creazione di un clima professionale in cui tutti i colleghi si sentano coinvolti positivamente nel raggiungimento degli obiettivi aziendali.

  • Onestà: impiegare i beni e le risorse messe a disposizione nel rispetto della loro destinazione aziendale ed in modo da tutelarne la conservazione e la funzionalità, in quanto ogni destinatario è considerato direttamente responsabile dei beni e delle risorse a lui affidate per lo svolgimento delle mansioni.

Per tanto i destinatari si impegnano a:

  • non utilizzare le linee fisse o mobili aziendali per fini personali, salvo casi di emergenza.

  • attenersi al regolamento aziendale riguardo l ‘uso di internet e del sistema informatico.

  • Riservatezza: le informazioni e ogni materiale ottenuti nello svolgimento del proprio lavoro sono di proprietà dell’azienda. I destinatari si impegnano a non divulgane informazioni o qualsiasi altro genere di notizie e documenti, senza specifica autorizzazione.

  • Conflitto d’interessi: evitare tutte le situazioni ed attività in cui si possa manifestare un conflitto di interessi tra attività economiche personali e mansioni ricoperte in azienda o interessi dell’azienda stessa. Se dovessero comunque insorgere è richiesta la massima trasparenza e quindi comunicazione verso il proprio responsabile. È possibile accertare e offrire omaggi, atti di cortesia commerciale solo quando non possono essere interpretati con il fine di acquisire vantaggi personali o per l’azienda in modo improprio.

  • Responsabilità amministrativa: particolare valenza assume la trasparenza, l’accuratezza e la completezza delle informazioni riportate nel bilancio. A tal proposito le informazioni che confluiscono nei “report” periodici o nella contabilità, sia generale che analitica, devono attenersi ai principi di trasparenza, correttezza e completezza. Le scritture contabili devono essere basate su informazioni precise, esaurienti e verificabili.

Ogni scrittura nei libri contabili deve riflettere la natura dell’operazione e deve avere un’adeguata documentazione a supporto in modo da consentire:

  • l’agevole registrazione contabile;

  • l’individualizzazione dei vari livelli di responsabilità;

  • l’accurata ricostruzione dell’operazione.

 

Criteri guida nelle politiche verso terzi

  • Rapporto con clienti e fornitori: ogni destinatario è tenuto a svolgere le proprie mansioni con l’obiettivo di ottenere la massima soddisfazione del cliente. Quando richiesto. ogni destinatario è tenuto a fornire assistenza e informazioni in maniera cortese, educata, corretta ed esauriente. I dipendenti e collaboratori devono informare in maniera adeguata i terzi del contenuto delle disposizioni del codice etico, al fine di uniformare i comportamenti degli stessi alle presenti disposizioni. La selezione dei fornitori e la determinazione delle condizioni di acquisto devono essere basate su una valutazione obbiettiva di:

  • Qualità di beni e servizi richiesti;

  • Prezzo dei beni;

  • Capacità della controparte di fornire e garantire tempestivamente beni e servizi di livello adeguato alle esigenze dell’azienda.

 

Rapporti con la Pubblica Amministrazione

I destinatari non devono:

  • Promettere, offrire o accettare pagamenti per promuovere o favorire l’Azienda;

  • Influenzare impropriamente la decisione della controparte;

  • Farsi rappresentare da terzi, dove può insorgere un conflitto di interessi.

Nel corso dei rapporti con la pubblica amministrazione non è consentito:

  • proporre opportunità di lavoro;

  • sollecitare ed ottenere informazioni riservate,

  • offrire o fornire omaggi/utilità/benefit.

Violazione delle norme del codice etico

La violazione del Codice Etico lede il rapporto di fiducia instaurato con l’Azienda, di conseguenza oltre a non rispettare le obbligazioni contrattuali, può portare a sanzioni disciplinare, legali, penali e nei casi più gravi la risoluzione del rapporto di lavoro.

 

Strumenti di attuazione

La responsabilità di applicazione del Codice Etico è affidata ad oggi all'Amministratore Unico, che ha la facoltà di nominare un “Organo di vigilanza e controllo” composto da tre membri la cui nomina ha la durata di un anno.

  © Athena Costruzioni S.r.l.s.

Sede amministrativa: Viale Cembrano 27 - 16148 Genova (GE)

Sede legale: Viale delle Brigate Partigiane n. 10/4 - 16129 Genova (GE)

Codice Fiscale e Partita IVA 02525350993 - REA di Genova n. 492728

Capitale sociale: € 1.000,00

Tel: (+39) 010 236.68.22

Mail: athenacostruzionisrls@gmail.com

PEC: athenacostruzioni@pec.cgn.it

  

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn